Il Presidente del Muma, Profumo: al via entro fine anno  
Genova - Si tratta di una vera e propria sezione dedicata agli immigrati, quella allestita al terzo piano del Galata museo del mare (Muma). Che entro la fine del 2009, inizio 2010, diventerà il museo dell'emigrazione, detto Mem. 
Protagonisti dell'allestimento gli italiani emigrati nel Nord America, quelli che si sono diretti verso i paesi del Sud America e anche quelli che negli ultimi anni sono venuti a vivere in Italia. 
Da giugno 2008 la mostra "L'America - Da Genova ad Ellis Island" ha dato avvio ad un percorso di "memoria" che la Presidente del Muma, Maria Paola Profumo, chiama "tentativo di creare un luogo del pensiero". Il Muma, che è già museo del mare, del viaggio, della navigazione, accoglie, dunque, al suo interno, "una sezione interattiva dove poter riflettere su cosa sia stata l'emigrazione ieri e su cosa sia oggi questo fenomeno. Affinché il museo diventi un polo culturale", ha affermato la presidente Profumo. Il Muma, è il più grande museo del mare del mediterraneo, insieme a quello di Barcellona, è nato nel 2004, quando Genova è stata nominata città della cultura, situato nel quartiere Galata, tra l'antico molo del porto. 
"Va sottolineato - ha aggiunto Profumo - che il Mem farà parte integrante del museo attuale, non sarà un elemento discordante, ci saranno dei riferimenti, modellini, ricostruzioni della repubblica marinara e innovative ricostruzioni originali come il "Sali a bordo".   
Angela Divincenzo | News ITALIA PRESS