Trip to San Francisco 2007 
 
La settimana di Pasqua, un gruppo della "Gente de Ligûria" di Toronto si è recato a San Francisco per visitare i corregionali di quella zona della California. Guidati dal Presidente, Dr. Roberto Zuzek con la moglie Górdana e le figlie Maya e Teya, erano i Vice Presidenti Divo DelBecchi con la moglie Nelda e Gino Ripandelli con la moglie Anna-Maria e la figlia Lara col marito Alex Dobreanu, il Segretario/Tesoriere Mauro Bianco con la moglie Maria, il Presidente Onorario Rev. Dr. Joe Pizzolante con la moglie Damaris, Giuseppe Carpeneto e moglie Luciana.  
Partiti da Toronto sono arrivati a San Francisco nel primo pomeriggio di giovedì 6 aprile. Il giorno seguente hanno fatto un giro turistico con un bus. La visita della città ha destato l'ammirazione di tutti i "turisti" liguri canadesi che si sono meravigliati della bellezza architettonica della metropoli californiana. Indubbiamente San Francisco è una delle più belle città del mondo. Il vero fatto che si trova tra monti e mare ha fatto venire la nostalgia ai genovesi del gruppo. 
Il giorno seguente, sabato 7, si sono recati a Sonoma, a circa 60 chilometri da San Francisco, dove è avvenuto l'incontro con i liguri californiani.  
Sono stati accolti nella vineria Sebastiani/Cuneo della quale sono stati altamente meravigliati, non solo dalla dimensione dell'azienda, ma anche e soprattutto dalla storia della medesima che, da un modesto e umile inizio nel 1904, è divenuta una della più grandi aziende vinicole d'America e, probabilmente, fatta eccezione per ditte come Martini e Rossi, una delle più grandi del mondo.  
Gli attuali proprietari, Richard Cuneo e moglie Mary Ann Sebastiani/Cuneo, ci hanno accolto e ospitati ad un pranzo straordinario in un ristorante italiano di Sonoma, dopo che uno dei loro dipendenti, Mark, ha fatto da cicerone nel visitare l'intera operazione.  
I presenti proprietari sono alla terza generazione. Il clan Sebastiani, inutile dirlo, è la famiglia più in vista della città di Sonoma. Non solo hanno contribuito all'edificazione della medesima durante il ventesimo secolo, ma hanno anche saputo farsi una reputazione straordinaria per la loro probità, l'onestà negli affari e la loro generosità alla comunità.  
Seppure il tempo che i liguri canadesi hanno trascorso a Sonoma sia stato brevissimo, si sono resi conto del contributo dell'azienda nel vedere il nome della medesima su molti edifici, come quello del teatro e di diversi altri uffici ed aziende.  
Durante il pranzo sono stati fatti i discorsi di prammatica da parte del Presidente canadese Dr. Roberto Zuzek e del Presidente Onorario, il Rev. Dr. Joe Pizzolante. Quest'ultimo ha presentato ai liguri californiani, nella mani del loro Presidente Joseph Brignole, un saggio su Giuseppe Garibaldi, il cui secondo centenario della nascita ricorre in questo 2007.  
Ai discorsi hanno risposto il Sig. Richard Cuneo e il Sig. Joseph Brignole, il quale ha anche presentato i soci della sua Associazione: Edward Galletti (che è il benemerito Presidente internazionale che, pur avendo la bella età di 93 anni, ci ha guidati nel canto di "Ma se ghe penso".) Era presente anche il Sig. Joe Gardella con moglie e figlia, e la Signora Silvia Gardin/Frederick.  
Al presente l'industria vinicola si è modernizzata adottando le tecniche migliori offerte dall'enologia internazionale e la Sebastiani è all'avanguardia della medesima. Da notare che se nel passato le botti erano di legno, ora tutte le vinerie impiegano contenitori di acciaio inossidabile. Alla Sebastiani hanno ancora le vecchie botti di legno, non più usate, tra le quali una delle due più grandi del mondo (l'altra si trova in Germania). Tale botte conteneva ben 59.666 galloni (equivalenti a 226 mila litri di vino - se si bevesse una bottiglia al giorno si impiegherebbero 825 anni per asciugare quella botte!).  
Tutto ciò che nell'azienda è di legno è stato intarsiato da un artista negli anni del proibizionismo e della depressione, allorquando i Sebastiani, oltre ad avere una delle sole 10 license statunitensi per la produzione limitata di vino sacramentale e medicinale, operavano una fabbrica per cibi in scatola; in tal modo l'azienda non licenziò neppure uno dei suoi dipendenti, malgrado la difficoltà economica abbattutasi sulle aziende vinicole durante il proibizionismo e la susseguente depressione. 
La domenica di Pasqua abbiamo assistito alla messa pasquale nella cattedrale di San Patrizio a San Francisco. Abbiamo anche notato che San Francisco è indubbiamente una città multi-etnica, non diversa da città come Toronto. 
Purtroppo il tempo trascorso è stato brevissimo, ma di ottima qualità. I liguri canadesi sono stati veramente contenti della visita e sperano che questo tipo di iniziativa possa continuare a svilupparsi tra tutti i liguri nel mondo.  
La "Gente de Ligûria" ringrazia i corregionali californiani per la loro ospitalità e vorrebbe poter contraccambiare la visita per rafforzare ulteriormente i legami che uniscono tutti i Liguri nel Mondo. 
 
Rev. Dr. Joe Pizzolante 
Presidente Onorario